Coppette - Conchiglie Raccoglilatte

Opinioni -Prezzi
Avent - Medela

Scritto da Pappa e Latte il 06 Maggio 2017

Se mentre allatti dal seno libero hai ingenti perdite di latte le coppette assorbilatte potrebbero non bastare.

In questo caso ti potrebbero essere molto utili le coppette raccoglilatte.

Vuoi sapere come si usano e quali sono le migliori?

Non puoi immaginare come ti potranno essere utili!




Durante l'allattamento se hai perdite di latte materno dal seno i loro effetti potranno essere contrastati grazie all'utilizzo delle coppette assorbilatte, cosa fare se le perdite sono ingenti e le coppette assorbilatte si bagnano troppo rapidamente?

Le perdite di latte aumentano soprattutto durante l'allattamento al seno quando il cucciolo poppa da un seno, dall'altro di potranno verificare perdite piuttosto importanti.

Le perdite ingenti possono essere contrastate grazie all'utilizzo di coppette raccoglilatte in morbido silicone.






Vantaggi Coppette Raccoglilatte


  • Nel caso di perdite ingenti di latte sono molto funzionali nel raccogliere il latte fuoriuscito evitando di bagnare reggiseno e maglia.

  • Solo Mentre si allatta il latte raccolto nella coppetta può essere conservato e riutilizzato, evitando di sprecarlo. Al fine di riutilizzare il latte raccolto la coppetta deve essere precedentemente lavata e sterilizzata.

  • Rispetto alle coppette assorbilatte sono molto più traspiranti, alcuni modelli sono dotati di fori nella parte superiore che permettono un'ottima areazione mantenendo il capezzolo sempre ben asciutto.
    Nell'utilizzare i modelli con i fori di areazione va fatta molta attenzione a non piegarsi in aventi quando nella coppetta c'è il latte in quando il latte può fuoriuscire dai fori di areazione.

  • Evitano che il capezzolo sia a diretto contatto con il reggiseno evitando sfregamenti e irritazione, inoltre favoriscono l'estroflessione dei capezzoli piatti.





Come si usano le coppette Raccoglilatte

Le coppette raccoglilatte sono molto semplici da utilizzare.

La conchiglia raccoglilatte, solitamente realizzata in plastica BPA free, va incastrata sopra il cuscinetto ad anello in morbido silicone, il capezzolo va inserito nell'anello e il tutto va tenuto ben fermo con il reggiseno.

Se si tira il latte con il tiralatte si può evitare il problema della perdita di latte dal seno libero praticando e sfruttando i vantaggi dell'estrazione doppia simultanea

Le conchiglie raccoglilatte non essendo oggetti monouso, dopo ogni utilizzo vanno accuratamente lavati e ancor meglio sterilizzati immergendoli per qualche minuto in acqua bollente o utilizzando uno sterilizzatore.

Le coppette assorbilatte in generale vanno usate alternandole con le coppette assorbilatte principalmente per due motivi:

  1. Possono provocare una eccessiva pressione ai dotti galattofori, quindi un uso prolungato potrebbe indurre ingorghi di latte.

    La stessa Avent nel manuale di istruzioni delle coppette assorbilatte riporta:

    Si consiglia di indossare le conchiglie per non più di 40 minuti alla volta poiché potrebbero provocare una eccessiva pressione ai dotti galattofori.

    Quindi se durante l'utilizzo si avvertono fastidi e consigliabile alternare l'uso delle conchiglie raccoglilatte con le coppette assorbilatte.

  2. Dal punto di vista estetico sono piuttosto visibili sotto il reggiseno quindi anche nel se si utilizzano reggiseni con coppe preformate, quindi sono adatte da utilizzare a casa ma un po' meno se si esce.





Come conservare il latte materno


La quantità di latte materno che fuoriesce dal seno libero, mentre dall'altro si sta allatando o tirando il latte, può essere piuttosto ingente soprattutto se si considera il numero di poppate giornaliere.

Quindi se durante la manovra di allattamento o estrazione le perdite sono ingenti di poppata in poppata giorno dopo giorno se il latte viene conservata si potrà mettere da parte un certa quantità di latte che potrà essere utile o quando il latte inizia a diminuire o quando si avrà necessità di far saltare la poppata e allattare con il biberon.

Al fine di riutilizzare il latte raccolto la coppetta deve essere precedentemente lavata e sterilizzata.

Di seguito una tabella riepilogativa con i tempi di conservazione:

Luogo di conservazione Temperatura tempo di conservazione
Non in frigorifero Max 25°C Max 6 ore
Frigorifero 4°C Max 96 ore
Freezer (cella congelatore interna al frigorifero) Max 2 settimane
Congelatore separato dal frigo -15°C Max 3 mesi
Congelatore separato dal frigo -19°C Max 6 mesi
Dati estratti da La Leche League International



Il latte per essere scongelato non va esposto a temperature eccessive.

Va evitato di mettere il vasetto con dentro il latte congelato sotto il rubinetto con acqua molto calda o a bollire dentro un pentolino.

Il metodo migliore è tirare fuori il latte dal congelatore con un giorno di anticipo e lasciarlo scongelare lentamente in frigorifero.

In caso di emergenza si può comunque scongelare il latte in modo più rapido mettendo il vasetto congelato sotto il rubinetto dell’acqua, ma l’acqua non deve essere bollente!

Si può scongelare anche a bagnomaria ma il vasetto va messo dentro una pentola molto capiente con molta acqua e il fuoco va tenuto molto basso.

Anche se si ha fretta lo scongelamento deve essere piuttosto lento in quanto altrimenti si andrebbe ad alterare la qualità del latte.

In linea di principio è possibile utilizzare anche il forno a microonde.

Per farlo sarebbe meglio fare vari tentativi e riuscire a capire quale sia la potenze/tempo adeguato per fare scongelare il latte lentamente senza farlo bollire.

Per scongelare in maniera sicura si consiglia l'uso di uno scaldabiberon dotato della funzione di scongelamento.

Dopo essere stato scongelato il latte va agitato bene in modo da uniformarne la temperatura e rimescolare i grassi del latte che durante la fase di riscaldamento si separano dando al latte un colore leggermente giallo.

Una volta agitato e rimescolato il latte riassumerà un colore naturale e la temperatura sarà uniforme.

Una volta scongelato il latte può essere conservato in frigo per massimo 24 ore e non deve essere ulteriormente ricongelato.






Coppette Raccoglilatte Avent


Coppette in morbido silicone.

Vengono fornite 2 coppette raccoglilatte e 2 coppette per proteggere i capezzoli.

Ottimo rapporto qualità prezzo.



Le coppette raccoglilatte di Avent sono tra le coppette migliori se non le migliori in assoluto.

L'anello, realizzato in morbido silicone, è dotato di una buona aderenza, la conchiglia realizzata in polipropilene si incastra perfettamente sull'anello mantenendosi ben ferma senza pericoli di spostamento e evitando le fuoriuscite del latte.

Nella confezione sono presenti due tipi di conchiglie:

  • Conchiglie con fori di areazione Sono utilizzate principalmente come paracapezzoli, si possono usare anche per raccogliere il latte in caso di perdite non ingenti, bisogna stare attenti a non piegarsi in quanto il latte raccolto fuoriesce dai fori di areazione.
    I soffici cuscinetti ad anello si modellano facilmente alla forma del seno e le conchiglie bombate proteggono i capezzoli doloranti o lesi. I fori per la ventilazione permettono all’aria di circolare facilitando la guarigione. Ottime per proteggere il capezzolo in caso di presenza di ragadi.

  • Conchiglie senza fori queste sono delle vere e proprie coppette per raccogliere il latte, raccolgono in maniera efficace il latte evitando di bagnare il seno.


Il produttore nel manuale di istruzioni presente nella confezione riporta: N.B: Si consiglia di indossare le conchiglie per non più di 40 minuti alla volta poiché potrebbero provocare una eccessiva pressione ai dotti galattofori



PRO e CONTRO
Opinioni coppette raccoglilatte Avent


PRO
  • Coppette di ottima qualità conformi alla descrizione.
  • Comode nelle due tipologie per raccogliere il latte e per proteggere il capezzolo.
  • Buon rapporto qualità prezzo.
CONTRO
  • Molto visibili sotto il reggiseno, questo è un limite di questa tipologia di oggetto e non nello specifico del modello di Avent.





Coppette Raccoglilatte Medela


Coppette sagomate, per ridurre la visibilità attraverso gli abiti.

Cuscinetto ad anello con ottima aderenza.

Ottimo rapporto qualità prezzo.



A differenza delle coppette Avent queste conchiglie raccoglilatte Medela non hanno in dotazione la coppa paracapezzolo ma solo la coppa raccoglilatte.



Montare la membrana di silicone sulla coppa, in modo che faccia presa su tutta la circonferenza.

Mettere nel reggiseno la coppa assemblata, in modo che l’apertura della membrana di silicone si trovi esattamente in corrispondenza del capezzolo.

Le coppette Medela sono sagomate in modo da essere meno visibili sotto il reggiseno in ogni modo si consiglia di indossare un reggiseno con coppe preformate per minimizzare la visibilità delle coppe.

Rispetto alle coppe Avent questo modello di Medela è molto meno visibile.


Come per le coppe Avent è presente un beccuccio che agevola lo svuotamento della conchiglia.

Indossare la coppetta con il beccuccio rivolto verso l'alto in modo da evitare uscite di latte accidentali quando si tolgono le coppette per svuotarle.

Riportiamo infine il link al manuale di istruzioni in pdf presente nella confezione.



PRO e CONTRO
Opinioni coppette raccoglilatte Medela


PRO
  • Coppette di ottima qualità realizzata con ottimi materiali.
  • Veramente poco visibili sotto i vestiti.
CONTRO
  • Tende a formarsi condensa all'interno delle coppe, quindi il capezzolo rimane piuttosto umido, vanno tolte asciugate e rimesse abbastanza spesso per evitare che il capezzolo rimanga sempre umido.