Acquista i migliori sacchetti e contenitori sterili per congelare il latte materno

Chicco – Avent – Medela - Lansinoh

Scritto da Pappa e Latte il 08 Settembre 2017



Allatti al seno il tuo bambino e hai tanto latte che è necessario estrarlo con il tiralatte?

Sapevi che il latte materno in più può essere congelato e utilizzato per le urgenze?

Cerchi dei contenitori o dei sacchetti magari sterili per congelare il latte materno?

Sei arrivato nel posto giusto di seguito ti indicheremo come conservare / congelare il latte materno e quali sono i migliori contenitori e sacchetti per congelarlo.

Hai fretta?

Trova su Amazon i contenitori e sacchetti per conservare il latte materno Chicco – Avent – Medela - Lansinoh al meglior prezzo!




Sacchetti per latte materno Lansinoh


Il latte materno estratto, per spremitura manuale o con un tiralatte sia esso elettrico o manuale, può essere conservato sia in frigo che in congelatore.

Se conservato in figo deve essere consumato entro le 24 ore.

Se conservato in congelatore è buona norma consumarlo entro 3 mesi (ottimale) e comunque, anche se non ottimale, entro i sei mesi dalla data di congelamento.

Esistono dei sacchetti e dei contenitori appositamente studiati per conservare il latte sia in frigorifero che in congelatore.

Qualunque tipologia di contenitore si utilizzi è fondamentale che il latte venga conservato in monoporzione e che il contenitore / sacchetto sia o monouso sterile o comunque ben lavato e sterilizzato con uno sterilizzatore.

Se conservato in congelatore è molto importante scrivere sull'etichetta la data di congelazione.




Sacchetti per conservare il latte materno



Di seguito si propone una tabella di confronto tra i sacchetti per la conservazione del latte materno migliori e più venduti.

In linea generale i sacchetti per congelare il latte materno sono monouso e pre-sterilizzati.

Le buste sono graduate e su ogni busta è presente una apposita sezione in cui indicare la data in cui è stato tirato / congelato il latte.



Sacchetti per latte materno
Tipologia Monouso
-
Sterile
N.pezzi per confezione
-
Capacità
Nota Vedi Offerte
#1

Sacchetto SI
-
SI
50
-
180ml
#2

Sacchetto SI
-
SI
25
-
180ml
#3

Sacchetto SI
-
SI
50
-
150ml
Nella confezione è presente un connettore che permette di attaccarle direttamente a tutti i tiralatte Medela



Contenitori per conservare il latte materno



Di seguito si propone una tabella di confronto tra i contenitori per la conservazione del latte materno migliori e più venduti.

In linea generale i contenitori per congelare il latte materno possono essere utilizzati più volte, vanno chiaramente ben lavati e meglio ancora sterilizzati con uno sterilizzatore.

I contenitori sono graduati.

Non è presente una sezione apposita dove scrivere la data di congelamento se non sui contenitori Avent dove è possibile scrivere facilmente a matita.

In generale si può utilizzare o lo scotch - carta oppure dei post-it.



Contenitori per latte materno
Tipologia Monouso
-
Sterile
N.pezzi per confezione
-
Capacità
Nota Vedi Offerte
#1

Contenitore NO: possono essere lavate, sterilizzate e riusate
-
SI
10
-
180ml
Nella confezione sono presenti 2 adattatori da utilizzare per attaccare direttamente una tettarella avent al contenitore.

Si può facilmente scrivere a matita su ogni singolo contenitore per registrare la data di congelamento del prodotto
#2

Contenitore NO: possono essere lavate, sterilizzate e riusate
-
SI
4
-
150ml
Compatibili con tutti i tiralatte e tettarelle Chicco. Inclusa nella confezione una tettarella e una ghiera
#3

Contenitore NO: possono essere lavate, sterilizzate e riusate
-
SI
3
-
150ml
Compatibili con tutti i tiralatte Medela



Come e dove congelare il latte materno



Il latte materno estratto con il tiralatte e non consumato dal neonato, può essere conservato in frigorifero e consumato entro 24 ore.

Può essere conservato in congelatore negli appositi sacchetti o contenitori visti sopra.

Se conservato in freezer va consumato entro 3 mesi (ottimale) e comunque, anche se non ottimale, entro i sei mesi dalla data di congelamento.

Se il latte viene estratto in piccole quantità durante il giorno, è buona norma mettere subito in frigorifero il latte estratto e farlo raffreddare.

Mescolare le porzioni di latte solo quando si sono ben raffreddate.

Non aggiungere mai latte appena estratto a quello già raffreddato, in quanto si provocherebbero sbalzi di temperatura nel latte già freddo che ne potrebbero pregiudicare la conservazione.




Come scongelare il latte materno



Il latte materno può essere scongelato nel frigorifero oppure a temperatura ambiente.

Se scongelato a temperatura ambiente va consumato entro 4 ore.

Se scongelato in frigorifero e li mantenuto va consumato entro 24 ore.


A scongelamento avvenuto il latte deve essere riscaldato, per questo il sacchetto o il contenitore con dentro il latte può essere immerso a bagnomaria nell’acqua calda oppure, solo nel caso di utilizzo di un contenitore, riscaldato con uno scaldabiberon.

La temperatura ideale a cui va somministrato al neonato è di 37˚C.

Come mezzo di scongelamento e di riscaldamento non può essere utilizzato il forno a microonde.

Durante la fase di riscaldamento il latte materno potrebbe separarsi in due parti, una parte acquosa e una parte più grassa.

E' sufficiente agitare bene il latte per rendere nuovamente omogene le due parti.

Sempre durante il riscaldamento potreste osservare dei leggeri cambiamenti di colori, questo generalmente non signifca che il latte sia andato a male, e può quindi essere consumato senza problemi.

Se il latte scongelato e già riscaldato non viene consumato questo deve essere eliminato, non va riscaldato una seconda volta.

Come per tutti gli altri alimenti il latte materno non va assolutamente ricongelato!